Volley: Cev Cup, Antonov spegne i sogni di Verona


Coppe volley

Volley: Cev Cup, Antonov spegne i sogni di Verona
© Cev

Scatenato l’azzurro che trascina lo Ziraat Bankasi al successo per 1-3 (25-18, 22-25, 21-25, 20-25) all’AGSM Forum riducendo al lumicino le speranze della squadra di Grbic di raggiungere la finale

Sullo stesso argomento

VERONA-VERONA – Gara di andata di Coppa Cev amara per Calzedonia Verona, che dopo un primo set dominato, non riesce a trovare il modo per contrastare la potenza fisica dei turchi dello Ziraat Bankasi Ankara (14 a 5 il computo dei muri e 7 a 3 quello degli ace). Tra una settimana, in Turchia, ci sarà il ritorno, l’ultima possibilità per centrare la finale.

LA CRONACA DEL MATCH-

La Calzedonia Verona incalza fin da subito con la battuta: Pajenk fa male alla ricezione turca, Birarelli è presente a muro (8-3). Ankara risponde con un turno al servizio velenoso di Savas, che permette ai suoi di riavvicinarsi (12-10). Al secondo tempo tecnico i gialloblù conducono per 16-12, ancora spingendo dai nove metri, questa volta con Jaeschke. Marretta, entrato in secondo linea per Maar, si esalta in difesa e in ricezione e Verona rimane avanti (22-18). Un errore turco decide il set in favore dei padroni di casa (25-18).

Partenza in salita nel secondo set: è di nuovo la battuta a fare la differenza, ma questa volta per Ankara (2-4). Un pallonetto ben pensato da Capitan Birarelli firma il vantaggio di Verona (10-8), che poi fatica a passare il muro turco (10-12). I gialloblù ricuciono lo strappo con un ace di Jaeschke e un attacco di Maar (17-17), ma i turchi tornano avanti sfruttando ancora il muro (17-19) e la battuta di Antonov (17-21). Il muro della coppia Birarelli-Jaeschke firma la rimonta dei padroni di casa (22-23), ma il video check cambia la decisione dell’arbitro sulla battuta di Kurek (23-25). Un’altra partenza difficile per Verona, messa in difficoltà dalla battuta di Antonov (3-5). Grbic tenta la carta di Manavi per Maar e Mengozzi per Birarelli e proprio un buon servizio di quest’ultimo permette a Calzedonia di inseguire da vicino (11-12). Il muro di Ankara ferma Jaeschke e firma il +3 degli ospiti (16-19), ma un errore turco in battuta prima e uno in attacco poi riporta Verona a una sola lunghezza di distanza (18-19). I padroni di casa non riescono a incidere nel rush finale e Ankara passa in vantaggio (21-25).

Nel quarto set confermati Mengozzi e Manavi in campo. La storia del secondo e terzo set si ripete: muro e battuta di Ankara fanno male a Verona (6-10). Grbic rivoluziona la squadra, provando Maar opposto in sostituzione di Stern e un muro di Mengozzi prima e un ace di Manavi poi danno una scossa all’ambiente gialloblù (8-11). La difesa turca, insieme al servizio, permette a Ankara di fare nuovamente un break (14-18) e Calzedonia non trova il modo per controbattere (20-25).

IL TABELLINO-

CALZEDONIA VERONA – ZIRAAT BANKASI ANKARA 1-3 (25-18, 22-25, 21-25, 20-25)

CALZEDONIA VERONA: Stern 8, Spirito 1, Jaeschke 12, Pajenk 9, Maar 11, Birarelli 6, Frigo (L), Pesaresi (L), Marretta 0, Mengozzi 1, Manavinezhad 8. N.E. Grozdanov, Paolucci. All. Grbic.

ZIRAAT BANKASI ANKARA: Kiyak 2, Kurek 8, Savas 11, Konarski 15, Antonov 22, Sahin 5, Döne (L), Yilmaz 0, Atli 0, Cacic 0. N.E. Zorluer, Tayaz. All. Milenkoski.

ARBITRI: Skibitskyy, Popovic.

NOTE – durata set: 27′, 31′, 27′, 27′; tot: 112′.



Vota questo articolo
Condividi sui social:
Updated: 13 marzo 2018 — 23:05
You Channel Video musicali, video divertenti "You Channel" © 2016 Copyright 2016