Violenta l’ex fidanzata, ​ai domiciliari pesta anche i genitori



Ha picchiato l’ex fidanzata che lavorava come commessa a Caserta, l’ha implorata di salire nella sua Mini cooper piangendo. Era maggio del 2017, un anno fa. L’ha rassicurata dicendo che l’avrebbe solo accompagnata a casa. L’ha invece portata in una zona periferica della città e l’ha violentata. Poi, l’ha inseguita mentre usciva dal supermercato di via Bosco e, fingendosi un’altra persona, aveva svelato a un’amica della sua ex – su Facebook – che il marito aveva una relazione con la vittima. Un’altra grana sul luogo di lavoro per lei, che viveva nell’incubo di incontrarlo ancora. Lui, arrestato per stalking, aveva fatto pure peggio. Ristretto ai domiciliari, aveva infatti aggredito i genitori. E il giudice Sergio Enea lo aveva spedito in carcere.

La scorsa settimana, per Giuseppe S. di 29 anni, residente a San Cipriano d’Aversa, il pm ha chiesto la condanna a 4 anni e quattro mesi di carcere. La prossima settimana ci sarà la sentenza. La vittima si è costituita parte civile. 


Martedì 17 Aprile 2018, 07:00 – Ultimo aggiornamento: 16 Aprile, 22:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Vota questo articolo
Condividi sui social:
Updated: 17 aprile 2018 — 7:11
You Channel Video musicali, video divertenti "You Channel" © 2016 Copyright 2016