Spari al bus della squadra avversaria Voleva vendicare schiaffo al figlio



Ha sparato tre colpi di pistola ad aria compressa contro il bus del Corno d’Oro Calcio per vendicarsi dello schiaffo ricevuto dal figlio giocatore dell’Acerno Calcio durante una partita disputata a Battipaglia il 18 marzo contro il Corno d’Oro Calcio. I carabinieri di Acerno e della compagnia di Battipaglia, diretti dal maggiore Erich Fasolino, hanno deferito in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Salerno, un 55enne di Acerno ritenuto responsabile del danneggiamento del pullman del “Corno d’Oro Calcio”, avvenuto  di ieri ad Acerno. 

I militari, nel corso della perquisizione effettuata a casa dell’uomo, hanno rinvenuto, nel garage, una pistola ad aria compressa, modello air soft gun, completa di scatolo contenente 32 piombini, compatibile con quella utilizzata per danneggiare tre finestrini del pullman Setra, noleggiato dal Corno d’Oro Calcio raggiungere il campo sportivo di Acerno per disputare la partita con lo Sporting Acerno, gara valevole per il campionato di calcio di 3^ categoria, girone C. La motivazione del raid compiuto dall’uomo è riconducibile secondo gli investigatori ad un’azione di rivalsa per lo schiaffo ricevuto dal figlio, giocatore dell’Acerno Calcio, altra squadra del posto militante nello stesso girone del Corno d’Oro calcio, durante la partita “Corno d’Oro Calcio – Acerno Calcio”, disputatasi a Battipaglia lo scorso 18 marzo. L’arma è stata sottoposta a sequestro per le comparazioni del caso.


Lunedì 16 Aprile 2018, 15:15 – Ultimo aggiornamento: 16-04-2018 15:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Vota questo articolo
Condividi sui social:
Updated: 16 aprile 2018 — 16:21
You Channel Video musicali, video divertenti "You Channel" © 2016 Copyright 2016