Serie B, per l’Unicusano Ternana un punto da cui ripartire


Serie B

Serie B, per l'Unicusano Ternana un punto da cui ripartire

Finotto porta avanti gli universitari, pareggio un po’ casuale poi un palo dei liguri. Il mister sorride: «Bene il primo tempo, adesso dobbiamo crederci ed essere lucidi»

Sullo stesso argomento

Serie B, ecco il punto da cui ripartire per l’Unicusano Ternana. In una partita giocata nel segno di Davide Astori, come tutte quelle di questo weekend calcistico, l’Unicusano Ternana strappa un punto fondamentale sul campo dello Spezia, che consente alle Fere di agganciare l’Ascoli (ora l’ultimo posto è condiviso coi marchigiani) e soprattutto riprendere fiducia: adesso, ha spiegato mister De Canio a fine gara, «bisogna credere in quello che si fa e avere la giusta lucidità».

LE SCELTE. De Canio ha dato fiducia al prodotto del vivaio della Roma Bordin in cabina di regia al posto di Paolucci, e a Finotto in attacco in coppia con Montalto visto che anche l’esperto Piovaccari non era proprio al meglio e si accomodava in panchina. Panchina di lusso anche per lo Spezia, con Granoche e Gilardino inizialmente a guardare. Tutto sommato la scelta di mister De Canio aveva dato i suoi frutti, perché poco prima della mezzora proprio Finotto era riuscito a sbloccare il match in favore delle Fere, con una bella girata di prima intenzione su punizione laterale di Tremolada: un gol che poteva essere fondamentale soprattutto dal punto di vista mentale, per l’importanza di ritrovarsi in vantaggio su un campodifficile e contro un avversario difficile dopo tanti risultati negativi di fila. E l’inerzia della partita avrebbe potuto sterzare decisamente in favore dell’UnicusanoTernana già poco dopo, quando ancora Tremolada aveva messo sulla testa di Rigione la palla del raddoppio, mancato per un soffio.

MISTER SODDISFATTO. “Siamo stati sfortunati, ma anche fortunati nell’occasione del palo dello Spezia» commenta mister De Canio, per il quale comunque quello di sabato è un punto che fa morale e crea buoni auspici: «Sono soddisfatto della prestazione nel primo tempo, ma dobbiamo migliorare nell’attenzione. Siamo stati molto determinati, agonisticamente siamo migliorati rispetto alle prime partite, i ragazzi stanno assimilando ciò che chiedo» Poi qualche tiratina d’orecchio: «Abbiamo avuto anche della occasioni nella ripresa, come quando Varone ha tirato invece di passarla, errore grave. Il mio compito è quello di far migliorare i miei calciatori e di correggere gli errori che fanno”.



Vota questo articolo
Condividi sui social:
Updated: 12 marzo 2018 — 7:27
You Channel Video musicali, video divertenti "You Channel" © 2016 Copyright 2016