Serie A, Juve verso il record: in quota è scudetto a marzo



ROMA – A marzo del 2016, il Paris Saint Germain riuscì in un’impresa da Guinness dei Primati. Grazie a un organico da paura (basti nominare solo tre elementi: Zlatan Ibrahimovic, Edinson Cavani e Angel Di Maria) ottenne il matematico trionfo in Ligue 1 con ben 8 giornate d’anticipo. La Juventus vista fino a qui potrebbe fare addirittura meglio dei parigini. Lo dicono chiaramente gli analisti Snai dopo aver valutato organico e trend statistico dei bianconeri: Cristiano Ronaldo si è perfettamente integrato negli schemi e la squadra di Allegri conduce il campionato a punteggio pieno dopo otto giornate, nelle quali, tra l’altro, ha già sconfitto il Napoli, rivale diretta per il tricolore. Detto che il titolo ai bianconeri è ormai sceso al limite del giocabile (vale appena 1,15) i trader ormai si concentrano su quando la Juve potrà aritmeticamente festeggiarlo: l’intervallo tra la 29ª e la 31ª giornata (tra fine marzo e inizio aprile, nel quale rientrerebbero sia l’aggancio sia il sorpasso al PSG) è l’ipotesi più probabile a 2,25. Si sale di poco, a 2,50, per i tre turni successivi (dal 32° al 34°), mentre pagherebbe 5,50 lo scudetto tra la 35ª e la 37ª.

FINO ALLA FINE? NO, GRAZIE Attenzione però, perché alla stessa quota è offerta anche la possibilità che la Juve stracci letteralmente ogni primato, trionfando con 10 turni d’anticipo, alla 28ª giornata, in calendario nel week end del 17 marzo. Quello che gli analisti Snai si sentono di escludere senza alcun dubbio, invece, è che qualcuno possa trascinare la Juve in una lotta scudetto fino all’ultima giornata: il trionfo alla 38ª è dato addirittura a 33 volte la posta investita.

Speciale scommesse

Tutto sulla Serie A

Vota questo articolo
Condividi sui social:
Updated: 9 ottobre 2018 — 17:04
You Channel Video musicali, video divertenti "You Channel" © 2016 Copyright 2016