Nuovi scontri al confine tra la Striscia di Gaza e Israele



Twitter @QudsNen

Nella Striscia di Gaza terzo venerdì di protesta nell’ambito della Grande marcia per il ritorno, organizzata dal movimento islamico di Hamas per sei settimane

Va avanti la protesta dei palestinesi nell’ambito della “Grande marcia del ritorno” organizzata dal movimento islamico di Hamas per sei settimane. Questo è il terzo venerdì di protesta: l’obiettivo è rivendicare il “diritto al ritorno” di circa 700.000 palestinesi espulsi dalle loro terre o fuggiti dalla guerra che seguì la creazione di Israele nel 1948. Da quando la protesta è iniziata, lo scorso 30 marzo, hanno perso la vita 32 palestinesi. Oggi la manifestazione è dedicata all’innalzamento della bandiera della Palestina e all’incendio della bandiera dello stato con la stella di David. Le forze di sicurezza israeliane non stanno a guardare. Lungo il confine della Striscia di Gaza hanno schierato i carri armati e posizionato i cecchini.

Le organizzazioni per i diritti umani varie volte hanno parlato di “risposta sproporzionata” e di uso della forza eccessivo da parte di Israele rispetto ai manifestanti palestinesi che hanno lanciato pietre o bombe molotov. Il governo di Netanyahu risponde che in mezzo ai normali civili che protestano si nascondono i guerriglieri di Hamas, e a riprova di quanto asserito mostrano alcuni filmati.

Intanto sono giù ripresi gli scontri. Alcuni manifestanti palestinesi si sono riuniti vicino alla recinzione di confine tra la parte settentrionale della striscia di Gaza e Israele e hanno tentato di entrare nel territorio dello stato ebraico. L’esercito ha risposto sparando sulla folla. Dalle prime luci del giorno al centro della striscia di Gaza, vicino al campo profughi di al-Bureij, almeno 50 manifestanti palestinesi si erano riuniti vicino alla barriera di confine con Israele, incendiando pneumatici e bandiere israeliane. L’esercito di Tel Aviv è intervenuto per disperdere i dimostranti.

La scorsa settimana quasi 20.000 palestinesi hanno manifestato lungo il confine tra Gaza e Israele, mentre la settimana precedente c’erano circa 30.000 manifestanti lungo la barriera di sicurezza che divide i due territori.

Vota questo articolo
Condividi sui social:
Updated: 13 aprile 2018 — 12:58
You Channel Video musicali, video divertenti "You Channel" © 2016 Copyright 2016