Magic Leap, arriva il visore per la realtà mista

Magic Leap, arriva il visore per la realtà mista
MagicLeap.com 

Il debutto negli Usa (solo in alcune città) a 2.295 dollari. Il prodotto pensato per sviluppatori e creatori di contenuti

ECCOLO il visore per la realtà “mista”. Si chiama “Magic Leap One Creator Edition” l’atteso dispositivo che la startup Magic Leap fondata nel 2010 e specializzata in realtà aumentata aveva annunciato nel 2016. Ora il visore arriva sul mercato Usa (solo in alcune città, tra cui New York, Los Angeles, San Francisco) a 2.295 dollari. Il visore dedicato a sviluppatori e creatori di contenuti funziona con un controller wireless (Control) da impugnare e un computer che si porta in vita, chiamato Lightpack.

Dietro alla “mixed reality”, sulla quale hanno scommesso alcuni big del calibro di Google e Qualcomm (oltre a Tencent e Alibaba) e che gioca sulla sovrapposizione di realtà virtuale e aumentata, c’è la tecnologia Digital Lightfield studiata per proiettare ologrammi che vanno a sovrapporsi alle luci “naturali” della realtà tridimensionale circostante. Un sistema di lenti, collegate ai sensori, permette di adattare questa visione alla realtà, con il risultato di riuscire a vedere un dinosauro a un passo da noi.

Ma se qualche anno fa si gridava al miracolo, il risultato raggiunto oggi da Magic Leap (forte di 2,3 miliardi di dollari di finanziamenti e circa 1500 dipendenti) sembra essere al di sotto delle aspettative. Almeno stando alle prime recensioni di quanti hanno provato il prodotto. Inevitabile il paragone con Hololens, il visore che Microsoft ha lanciato lo scorso anno sul mercato a 3mila dollari. Magic Leap continua però a crederci: dopo avere promesso un anno fa un campionato di basket da seguire in mixed reality, oggi chiude una partner-ship con il New York Times per tuffarsi nel giornalismo immersivo.








Vota questo articolo
Condividi sui social:
Updated: 10 agosto 2018 — 13:39
You Channel Video musicali, video divertenti "You Channel" © 2016 Copyright 2016