La spesa in tecnologia quest’anno sarà di 1300 miliardi di dollari


tecnologia IDC

La spesa consumer di tecnologia potrebbe raggiungere i 1.300 miliardi di dollari nel 2019, con un incremento del 3,5% rispetto al 2018.

Il forecast proviene dalla Worldwide Semiannual Connected Consumer Spending Guide di Idc.

Gli acquisti da parte dei consumatori di tecnologie tradizionali ed emergenti rimarranno forti lungo il periodo di previsione 2018-2022. Raggiungendo 1.430 miliardi di dollari nel 2022, con un tasso di crescita annuo composto quinquennale (CAGR) del 3,0%.

Tom Mainelli, group vice president for Devices and Consumer Research di Idc, ha dichiarato che la nuova Spending Guide sfrutta l’esperienza di Idc nel “catturare” le spedizioni di dispositivi consumer. E la combina con insight ricavati da regolari sondaggi sui consumatori e discussioni sul canale, per dipingere un quadro completo sulla spesa dei consumatori.

Il team Connected Consumer Spending Guide, prosegue Mainelli, ha creato una serie iniziale di casi d’uso incentrati sui consumatori, ideati per fornire informazioni sulla spesa per un’ampia gamma di tipi di dispositivi: dagli smartphone ai tablet, dai Pc ai droni, dagli smart speaker ai wearable. Il team continuerà a sviluppare una serie sempre crescente di casi d’uso, nel tempo, aggiungendo ulteriori dati su software e servizi, così come insight focalizzati su dati demografici.

Secondo Idc le tecnologie tradizionali (cioè dispositivi di personal computing, telefoni cellulari e servizi di telefonia mobile) rappresenteranno oltre il 96% di tutta la spesa consumer nel 2019. I servizi di telefonia mobile rappresenteranno più della metà di questa cifra per tutto il forecast, seguiti dai telefoni cellulari. La crescita della spesa per le tecnologie tradizionali sarà relativamente lenta, con un CAGR del 2,4% nel periodo di previsione.

Le tecnologie emergenti

Al contrario, le tecnologie emergenti, tra cui headset AR/VR, droni, sistemi robotici, dispositivi smart home e wearable, offriranno una forte crescita, con un CAGR quinquennale del 20,6%. Entro il 2022, Idc si aspetta che oltre il 5% di tutte le spese consumer riguarderà queste tecnologie emergenti.

I dispositivi per la smart home e i device indossabili smart rappresenteranno oltre l’80% della spesa complessiva per le tecnologie emergenti nel 2019. I device smart home rappresenteranno anche la categoria tecnologica in più rapida crescita con un CAGR quinquennale del 38,0%.

Le comunicazioni saranno la categoria maggiore tra i casi d’uso della tecnologia consumer, rappresentando quasi la metà della spesa totale nel 2019 e per tutto il forecast, sempre secondo l’analisi di Idc.

La maggior parte del volume andrà verso i tradizionali servizi di messaggistica e voce, insieme a social network e video chat quali casi d’uso degni di nota all’interno di questa categoria.

L’intrattenimento sarà la seconda categoria più ampia, con circa un quarto di tutta la spesa consumer. I consumatori spendono per ascoltare musica, modificare e condividere foto e video, scaricare giochi e guardare la Tv, così come video e film.

A conoscere la crescita della spesa più rapida nel periodo di previsione sono i giochi in realtà aumentata (CAGR 82,9%) e la domotica (CAGR 59,8%).

Maggiori informazioni sulla Worldwide Semiannual Connected Consumer Spending Guide di Idc sono disponibili a questo link.

Vota questo articolo
Condividi sui social:
Updated: 15 Maggio 2019 — 17:07
You Channel Video musicali, video divertenti "You Channel" © 2016 Copyright 2016