Il papà di Alfie Evans: "Abbandonato dalla Chiesa"



Il padre di Alfie Evans continua a chiedere sostegno alla Chiesa di Liverpool. La diocesi però non avrebbe riconosciuto i genitori come “cattolici-romani”

Il destino di Alfie Evans si sta decidendo in queste ore, ma suo padre Thomas è tornato a far sentire la sua voce. L’udienza in corso alla Corte d’Appello di Londra dovrebbe chiarire una volta per tutte se al bambino verranno o no staccati i macchinari di supporto vitale.

Thomas, intanto, ha scritto di non essere stato riconosciuto come “figlio” dalla “Santa Madre Chiesa”. Nonostante Papa Francesco abbia citato per due volte il caso di Alfie Evans in queste ultime settimane, il padre del piccolo ha indirizzato una lettera all’Arcivescovo di Liverpool, che è Malcolm Patrick McMhaon. L’arcidiocesi della città interessata dal caso, infatti, non avrebbe poi dato un grosso sostengo alla battaglia dei due genitori di Alfie. Sostegno che è invece arrivato dall’universo pro life e pro family, lo stesso mondo che ha accompagnato Thomas e Kate per tutta la durata della battaglia legale.

Nella missiva pubblicata su La Nuova Bussola Quotidiana, Thomas scrive di avere un grande “dolore” derivante dal mancato riconoscimento della Chiesa. Sempre il padre di Alfie, dopo aver ripercorso tutta la storia, lancia l’ennesimo appello: “Quindi, la prego, Eccellenza, accetti la mia richiesta di aiuto e porti la mia voce al Santo Padre, affinché si faccia tutto il possibile per aiutare me e Kate, la mamma di Alfie, a portare nostro figlio fuori dalla Gran Bretagna per essere curato fino alla fine naturale della sua esistenza terrena”. Il desiderio dei due genitori è sempre quello di trasferire Alfie al Bambin Gesù, ospedale che si è dichiarato disponbile ad accogliere il bambino, ma perché Thomas si è dichiarato “triste” parlando della posizione della Chiesa?

La diocesi di Liverpool avrebbe a sua volta e in precedenza scritto una lettera sul caso di Alfie Evans, una missiva che è stata riportata sul blog di Marco Tosatti. All’interno di un passaggio si legge:”Il Vescovo Tom Bishop, Ausiliare di Liverpool, il quale ha lavorato come cappellano ospedaliero per molti anni, è stato coinvolto con la squadra del cappellanato all’Alder Hey, offrendo supporto ai medici e al personale. Non ha incontrato i genitori che, beninteso, non sono Cattolici Romani”. La diocesi di Liverpool, insomma, non sposerebbe a pieno la volontà dei genitori di Alfie, dato che non sarebbero neppure cattolici. Thomas, rispondendo a questo assunto, ha specificato di essere cattolico e battezzato così come sua moglie e suo figlio. Il mondo pro life e pro family, intanto, continua ad appoggiare, sui social e dall’esterno dell’ospedale, la volontà dei coniugi Evans. Tra poche ore, in ogni caso, conoscreremo il destino del piccolo Alfie.

Vota questo articolo
Condividi sui social:
Updated: 16 aprile 2018 — 16:54

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You Channel Video musicali, video divertenti "You Channel" © 2016 Copyright 2016