Grillo: "Lavoro retribuito? C'è reddito di nascita"



Con un post sul suo blog, il comico di fatto afferma che il lavoro retribuito oggi è inutile e lancia il diritto al reddito dalla nascita

Beppe Grillo torna a far sentire la sua voce dopo il voto del 4 marzo. Lo fa a modo suo con un post sul suo blog. E questa volta al centro del suo post c’è ancora il reddito di cittadinanza, anzi per l’esattezza il “reddito di nascita”, l’ultima idea del comico e fondatore del Movimento Cinque Stelle: “Una società evoluta è quella che permette agli individui di svilupparsi in modo libero, generando al tempo stesso il proprio sviluppo. Per fare ciò si deve garantire a tutti lo stesso livello di partenza: un reddito, per diritto di nascita. Soltanto così la società metterà al centro l’uomo e non il mercato”. Poi nel suo post parla anche del lavoro e dell’occupazione e così si avventura in un ragionamento che di fatto appare decontestualizzato dall’emergenza occupazionale di questi anni: “Una società evoluta è quella che permette agli individui di svilupparsi in modo libero, generando al tempo stesso il proprio sviluppo. Per fare ciò si deve garantire a tutti lo stesso livello di partenza: un reddito, per diritto di nascita. Soltanto così la società metterà al centro l’uomo e non il mercato”. Dunque il lavoro passa in secondo piano, per Beppe basta incassare il reddito di nascita.

E questo concetto le esplicita meglio nella seconda parte del suo post: “Politici ed economisti si impegnano tutti a capire come produrre di più. Dobbiamo pagare il debito, gridano. Dobbiamo lavorare di più, essere più produttivi, tagliare la spesa improduttiva – continua Grillo – Siamo condizionati dall’idea che ‘tutti devono guadagnarsi da vivere’, tutti devono essere impegnati in una sorta di fatica perché devono giustificare il loro diritto di esistere.Siamo davanti ad una nuova era, il lavoro retribuito, e cioè legato alla produzione di qualcosa, non è più necessario una volta che si è raggiunto la capacità produttiva attuale. Si vuole creare nuovo lavoro perché la gente non sa di che vivere, si creano posti di lavoro per dare un reddito a queste persone, che non avranno un posto di lavoro, ma un posto di reddito, perché è il reddito che inserisce un cittadino all’interno della società. Una società evoluta è quella che permette agli individui di svilupparsi in modo libero, generando al tempo stesso il proprio sviluppo. Per fare ciò si deve garantire a tutti lo stesso livello di partenza: un reddito, per diritto di nascita. Soltanto così la società metterà al centro l’uomo e non il mercato”. Insomma Grillo ha risolto in una sola mossa il problema della disoccupazione e quello della povertà: la medicina è il reddito di nascita.

Vota questo articolo
Condividi sui social:
Updated: 14 marzo 2018 — 13:25
You Channel Video musicali, video divertenti "You Channel" © 2016 Copyright 2016