Galles-Italia, Parisse sogna l’impresa: «A Cardiff è sempre speciale»


Sei Nazioni

Galles-Italia, Parisse sogna l'impresa: «A Cardiff è sempre speciale»
© Getty Images

Il capitano carica gli azzurri alla vigilia della sfida che chiuderà la quarta giornata del ‘NatWest 6 Nazioni 2018’

Sullo stesso argomento

CARDIFF (GALLES) – Caccia all’impresa in un tempio del Rugby per l’Italia, impegnata nella tana del Galles nel match che chiuderà la quarta giornata del ‘NatWest 6 Nazioni 2018‘. Una missione difficile per gli azzurri, ancora fermi a quota zero in classifica mentre i ‘Dragoni‘ britannici ne hanno 6. A parlare prima della sfida è Sergio Parisse«Giocare qui è sempre speciale e farlo con il tetto chiuso aggiunge sempre ulteriore emozione a un contesto unico, il migliore per me nel rugby internazionale. Da nessun’altra parte come qui si sente il pubblico, specialmente con lo stadio coperto: per me potrebbe essere l’ultima partita al ‘Principality Stadium‘, è sempre una sfida unica», ha detto l’azzurro poco dopo aver finito di guidare il “Captain’s Run” sul prato dell’impianto simbolo della capitale gallese dove domani (ore 15 locali, 16 in Italia, diretta DMAX canale 52 dalle 15.20) andrà in scena il match. 

Tutto sul ‘Sei Nazioni’

PASTA DI CAPITANO – Come per ogni vigilia, spetta infatti al capitano e recordman di presenze in Nazionale – domani saranno 133 i caps per il numero otto azzurro – incontrare la stampa nella conferenza prepartita: «Siamo consapevoli che il Galles in casa è un avversario molto duro, ma siamo qui con l’obiettivo di fare una grande partita. Nelle prime tre gare abbiamo dimostrato di saper fare belle cose in attacco, ma dobbiamo imparare a finalizzare, a far volgere a nostro favore quei momenti che possono cambiare l’inerzia della partita».Parisse torna poi al match di Marsiglia di due settimane fa: «I punti d’incontro con la Francia sono stati un problema, ed il Galles ha atleti capaci di rallentare la palla.Abbiamo lavorato su questo, ci siamo concentrati sulla nostra esecuzione: anche le rimesse laterali perse al ‘Velodrome’ hanno avuto un peso importante sulla partita, contribuendo a far pendere l’energia del match da una parte anziche’ dall’altra. Domani non dovremo sbagliare, dovremo rimanere concentrati sulla nostra performance, sulla nostra esecuzione»

LE SCELTE – Tanti cambi per il Galles, pochi per l’Italia, con il solo Giulio Bisegni novità nel XV titolare rispetto alla trasferta in Provenza: «Ogni riconferma per un atleta è un segnale di fiducia importante. Noi stiamo lavorando molto bene come collettivo, e non parlo solo di chi va in campo: ci sono molti ragazzi in questo gruppo che per ora non hanno giocato molto o per nulla, ma hanno una grande volontàdi essere qui. Penso a Fabiani, ma anche a Licata o Palazzani, che partiranno tutti dalla panchina». Si analizzano poi gli avversari: «Dei tanti cambi del Galles non ci interessa molto, troveremo quindici avversari in maglia rossa domani sul campo e chi sarà di fronte a noi avrà meritato quel posto. Non siamo qui a giudicare le scelte di Gatland, non ci riguarda e sicuramente non cambia il nostro approccio: siamo qui per sfidare il Galles senza timore, con massima fiducia nei nostri mezzi e nel nostro gioco».

Le formazioni:
GALLES:
Williams L.; North, Watkin, Parkes, Evans S.; Anscombe, Davies G.; Faletau (c), Davies J., Tipuric; Davies B., Hill; Franchis, Dee, SmithA disposizione: Owens, Evans E., Lee, Davies S., Jenkins, Davies A., Patchell, Halfpenny. All. Gatland
ITALIA: Minozzi; Benvenuti, Bisegni, Castello, Bellini; Allan, Violi; Parisse (c), Mbanda’, Negri; Budd, Zanni; Ferrari, Ghiraldini, LovottiA disposizione: Fabiani, Quaglio, Pasquali, Ruzza, Licata, Palazzani, Canna, Hayward. All. O’Shea
Arbitro: Garces (Francia)



Vota questo articolo
Condividi sui social:
Updated: 10 marzo 2018 — 20:17
You Channel Video musicali, video divertenti "You Channel" © 2016 Copyright 2016