Design, dalla Russia a Milano idee e progetti del SaloneSatellite



Premiati i primi tre under 35 classificati al Salone del Mobile.Milano Moscow: esporrano i loro lavori a Fiera ad aprile

La forma del design del futuro scrive una nuova storia del progetto al Salone Satellite Moscow 2018. Appuntamento che dal Salone del Mobile Milano ormai attraversa il mondo toccando la Russia prima e Shanghai dopo. La creatività, le idee di progetto, l’innovazione che non esclude tracce importanti di culture e stili, non hanno frontiere soprattutto se a scrivere queste storie sono giovani designer under 35. Che arrivano a presentare i loro lavori al Salone Satellite dopo una selezione dura e attenta.

Il primo premio è andato a Anna Strupinskaia, Russia, per la lampada Haro Lighting con la motivazione che l’oggetto unisce, armonizzandoli, natura e tecnologia, legno e stampa 3D in un oggetto carismatico.

Il secondo premio è andato a Dina Akkubekova, Russia, per l’appendiabiti DNA Hanger, un omaggio ad alcuni pezzi iconici re-interpretati in chiave contemporanea.

Terzo premio a Ivan Basov, Russia, per la creazione di Flower Collection of Tables. Ispirati ai petali dei fiori, i tavoli giocano sulla integrità visiva sia come pezzi singoli sia come collezione.

Menzione speciale, infine, Andrey Budko, Russia, Carpet Like a Russian, un omaggio alla memoria e all’infanzia e un invito a risolvere le contraddizioni tra nuove tecnologie e tradizioni.

Quest’anno i 36 designer, scelti tra i migliori studenti delle scuole di design d’eccellenza della Russia e della Lettonia, hanno presentato lavori che indagano il rapporto tra heritage e contemporaneità, nuove tecnologie e artigianato. Un percorso che intreccia sperimentazione, memoria, slow design, natura materia, antropomorfismo, riciclo creativo, contaminazioni e digital effect. Progetti che si caratterizzano in particolare per rigore tecnico da un lato e creatività più spinta a seconda della scuola di provenienza, ma tutti contaddistinti da rigore stilistico rapportato alle specificità culturali del paese e della sua storia che si ritrovano declinati in modo diverso e originale negli oggetti.

Un allestimento bello ed efficace che il primo elemento di inctro con il deisgn da partre di espositori, visitatori e operatori che passano dalla hall di accesso ai due padiglini del Salone del Mobile. Grande visibilità e possibilità di confronto direttoi con aziende, architetti, progettisti, primo passo decisivo per l’inizio della carriera che porta i I primi tre classificati all’edizione 2019 del SaloneSatellite, che si terrà al Salone del Mobile.Milano dal 9 al 14 aprile 2019. SaloneSatellite che nei sui 21 anni di storia ha lanciato grandi firme emergenti del design a livello internazionale come ad esempio Fabio Novembre che proprio qui a Mosca ha tenuto una delle seguitissime Master Class.

La selezione dei premiati – ricordiamo – è stata fatta dalla giuria composta da Alessandro Lanzani, architetto; Barbara Abele, professore associato della Art Academy of Latvia; Elena Marco, giornalista; Enrico Maria Masiero, presidente di Masiero; Ferruccio Laviani, architetto; Inna Demidova, direttrice di Artfuture Design School; Massimiliano Messina, presidente di Flou; Olga Kosyreva, ceo di Design Lectorium; Patrizia Malfatti, responsabile ufficio Comunicazione e stampa del Salone del Mobile.Milano; Marva Griffin, fondatrice e curatrice del SaloneSatellite.

Vota questo articolo
Condividi sui social:
Updated: 12 ottobre 2018 — 17:40
You Channel Video musicali, video divertenti "You Channel" © 2016 Copyright 2016