CULTURA

Così finì la Primavera di Praga

Giancarlo Mazzuca La primavera di Praga finì in un caldo giorno d’agosto di 50 anni fa. Ricordo quella mattina: ero in treno, alla stazione di Monaco di Baviera, di ritorno da un viaggio di studio in Norvegia, quando lessi le prime notizie sullo «sbarco», avvenuto proprio a cominciare dalla sera del 20, dei carri armati…

Condividi sui social:

Corrado Alvaro: "Per mia fortuna dissi no al Pci…"

Roberto Festorazzi Rivolgendosi a un amico nel 1952, lo scrittore motiva il rifiuto della candidatura alle elezioni del ’48 La recente riedizione dell’opera distopica di Corrado Alvaro, L’uomo è forte (Bompiani), uscita nel 1938, propone una riconsiderazione della statura letteraria dello scrittore calabrese, che anticipò i temi orwelliani del controllo totalitario sull’individuo da parte di…

Condividi sui social:

Il Papa, il sultano e quei principi litigiosi: così l'Europa perse la crociata d'Ungheria

Rino Cammilleri Un saggio racconta lo sfortunato scontro a Oriente con la Sublime Porta «L’esatto contrario, almeno in questo caso, di quell’immagine di generali da operetta che la storiografia ha assegnato ai comandanti in capo degli eserciti della Chiesa, giudicandoli soltanto campioni del più puro e spregiudicato nepotismo». Così chiude la sua opera (La santa…

Condividi sui social:

L'ingegnere che fa parlare i pianoforti in italiano

Paolo Stefanato Ha cominciato a produrli 40 anni fa, oggi sono acquistati anche dal sultano del Brunei: “Dopo i 30 anni perdono grinta” Paolo Fazioli, romano, classe 1944, è diplomato in pianoforte, laureato in ingegneria e ha maturato esperienza di manager nell’azienda di mobili di famiglia. Quale poteva essere il suo destino? Incrociando queste esperienze…

Condividi sui social:

Nelle piazze italiane la gioventù è eterna

Luca Doninelli Nelle architetture accoglienti d’un tempo si ferma il Tempo. Mentre noi rincorriamo un pallone La piazzetta centrale di Zoagli fa venire in mente i racconti illustrati di Richard Scarry, quelli con Sandrino e Zigo Zago, che tutti i bambini del mondo conoscono bene. Quello di Scarry è un mondo fatto tutto di cose…

Condividi sui social:

Era il Nobel della superiorità occidentale

Camillo Langone Nei suoi libri ha dimostrato con grande lucidità che le civiltà non sono tutte uguali È morto il Nobel della superiorità occidentale. Nel 2001 V.S. Naipaul aveva vinto il premio svedese perché i parrucconi terzomondialisti dell’Accademia di Stoccolma dei suoi libri non avevano capito molto, si erano fatti ingannare dal colore della pelle,…

Condividi sui social:

La lezione di V.S Naipaul , genio senza (finte) radici

Davide Brullo  Il Nobel della superiorità occidentale Ha rifiutato le etichette postcoloniali e ha fatto dell’ambizione bruciante una forza letteraria Ad esempio, la didascalia «letteratura postcoloniale» potete rimettervela nel gozzo. Perfino del colonialismo, in fondo, gl’importava per meri, doverosi effetti estetici. Anche la letteratura inglese gl’interessava poco. Davanti all’happy hour di cariatidi svedesi, pronunciando…

Condividi sui social:
You Channel Video musicali, video divertenti "You Channel" © 2016 Copyright 2016