CULTURA

Il grande club dei fascisti per caso

Alessandro Gnocchi Foto di repertorio Matteo Salvini è spesso tacciato di fascismo, di recente da Roberto Saviano. Il ministro dell’Interno ha detto e fatto cose senz’altro dirompenti. Comprensibile che non piacciano a tutti. Però il fascismo non si capisce proprio cosa c’entri. Nel frattempo, a Roma, scatta il divieto di intitolare le vie ai fascisti:…

Condividi sui social:

La prima guerra civile italiana

Matteo Sacchi Nel nuovo speciale di Storia in Rete (allegato al numero di giugno della rivista a euro 9,90) intitolato Savoia vs Borbone si mettono a confronto le posizioni di alcuni storici su un tema molto caldo: il Risorgimento Nel nuovo speciale di Storia in Rete (allegato al numero di giugno della rivista a euro…

Condividi sui social:

"Ecco il primo autoritratto firmato di Leonardo da Vinci"

Redazione «Io, Leonardo da Vinci, nato nel 1452, mi sono rappresentato quale Arcangelo Gabriele nel 1471». Secondo il professor Ernesto Solari, studioso dell’artista, e la grafologa Ivana Bonfantino, è questa la risposta al rebus della firma e dei numeri mimetizzati nel disegno dell’Arcangelo Gabriele, considerata la prima opera pittorica di Leonardo e presentata ieri. «È…

Condividi sui social:

"La Grande Piramide? È piena di misteri"

Matteo Sacchi Zahi Hawass (nato a Damietta, Egitto, classe 1947, laurea in archeologia greca e romana nel 1967 ad Alessandria d’Egitto) è uno degli archeologi più famosi del mondo. A quasi tutti noi è capitato di vederlo al lavoro con il suo cappellone un po’ alla Indiana Jones in qualche documentario sull’antico Egitto. Sarà in…

Condividi sui social:

La banalità ad alta quota: i romanzi di montagna da gettare nel crepaccio

Gian Paolo Serino Una valanga di libri ambientati sulle Alpi, ma le vette della letteratura restano lontane Il fenomeno dell’erosione delle coste in Italia, purtroppo sempre più drammatico, è spesso oggetto di un dibattito che dai geologi si è spostato all’opinione pubblica. C’è però un fenomeno altrettanto inquietante: l’erosione delle montagne. No, non lo sciogliersi…

Condividi sui social:

La vita (in)visibile di Sylvia Iparraguirre

Davide Brullo Libri e maestri, come Borges, nei ricordi della grande poetessa Nel dicembre 1968 aveva vent’anni, una bellezza indisponente, si era formata su Salgari e Sartre, amava, con l’amore immancabile degli argentini, Anna Karenina. Un bastone rintocca nel corridoio. Qualcuno apre la porta. «La timidezza paralizzava la classe, gli studenti erano magnetizzati dalla sua…

Condividi sui social:
You Channel Video musicali, video divertenti "You Channel" © 2016 Copyright 2016