"Battisti può essere estradato". Finalmente tornerà in Italia?



La procura generale: “Il visto permanente di Lula a Battisti può essere revocato, la decisione finale spetta al presidente Temer”

Adesso non ci sono (quasi) più scuse: il Brasile può estradare Cesare Battisti, l’ex terrorista dei Pac condannato in Italia a quattro ergastoli per altrettanti omicidi commessi negli anni ’70.

La procuratrice generale Raquel Dodge ha sentenziato che la decisione è tutta nelle mani del presidente Michel Temer. Per il giudice, infatti, non è vero – come sostengono i difensori di Battisti – che il visto permanente concesso al terrorista dall’ex presidente Lula sia “irrevocabile”.

Già nel 2009 la Corte suprema brasiliana aveva approvato l’estradizione, rimettendo però l’ultima decisione a Lula. Che rispose nel 2010 con un decreto che concedeva però a Battisti il visto permanente. A ottobre, dopo che era scappato dal Brasile, Temer gli aveva revocato l’asilo, ma i legali del terrorista si erano appellati all’habeas corpus ingaggiando una battaglia legale con il governo.

Vota questo articolo
Condividi sui social:
Updated: 13 marzo 2018 — 15:03
You Channel Video musicali, video divertenti "You Channel" © 2016 Copyright 2016